Inter, Thiago Motta: “Genoa? Spero di tornarci in futuro”

Inter, Thiago Motta – E’ stato uno dei protagonisti del triplete il primo anno di permanenza all’Inter, quando era Mourinho ad allenare i neroazzurri. Thiago Motta, dato per finito ai tempi del Barcellona, poi rilanciato da un Preziosi che ha creduto fortemente in lui, parla del suo passato genoano che domenica, causa alluvione, non potrà rincontrare: “Spero di tornarci in futuro. Preziosi è stato l’unico a volermi quando ero infortunato. Arrivo a questa gara con grande emozione, spero di essere in forma per affrontare al meglio il Genoa. Bisognerà essere particolarmente aggressivi in campo contro una squadra che fa bene entrambe le fasi di gioc“. Ma quando era in rossoblù a dargli in fiducia c’era un certo Giampiero Gasperini, tecnico della recente storia interista: “Sono dispiaciuto di non aver potuto aiutare il mister in campo perché ero infortunato – ha spiegato il centrocampista –  Lui ha provato a trasmettere le sue idee allo spogliatoio, ma non ci è riuscito, spero che possa trovare presto una nuova squadra da allenare“.

Compagno Milito – Mercoledì sera l’Inter ha ottenuto una bella vittoria con i campioni di Francia del Lille, grazie alla presenza dell’italo-brasiliano che pare sia una sorta di portafortuna per i neroazzurri (“Abbiamo vinto perché la squadra ha fatto bene – ha dichiarato, tuttavia – non perché io sia il talismano”) e al ritorno al goal del compagno di squadra, già ai tempi del Genoa, Milito: “Quando sta bene sappiamo quanto possa fare la differenza. Quando fa errori del genere rimaniamo tutti perplessi, ma speriamo si sia sbloccato. È stata una gara importantissima per portarsi avanti in Champions League. Però non abbiamo fatto ancora niente di quello che siamo capaci di fare, dobbiamo ottenere tanti risultati“.

Gianluca Purgatorio