Invecchiamento, le cellule possono ringiovanire

Processo vitale è reversibile- Se la fonte dell’eterna giovinezza è solo un miraggio, questo non vuol dire che il processo di invecchiamento sia irreversibile. Le cellule umane, infatti, posso invertire il loro processo vitale e “ringiovanire”. A dimostrare che l’eterno ciclo biologico della nascita, crescita, invecchiamento e morte può essere sovvertito è stato il dottor Jean-Marc Lemaître dell’Università di Montpellier che, con la sua equipe di ricercatori, ha condotto una serie di esperimenti in provetta sulle cellule umane.

Il team di studiosi ha condotto una serie di esperimenti su delle cellule umani appartenenti a uomini di settantaquattro, novantadue, novantaquattro, novantasei e centouno anni. Le cellule ormai incapaci di riprodursi per l’avanzato stato di invecchiamento, sono state “riprogrammate” e trasformate in “staminali pluripotenti indotte”, in grado cioè di divedersi e moltiplicarsi. Le nuove cellule create erano a tutte gli effetti cellule nuove e giovani.“Ogni cellula -ha detto il professor Jean-Marc Lemaître- normalmente controlla con regolarità lo stato delle proprie funzioni, e quando si accorge che sono ormai degradate smette di dividersi e moltiplicarsi. Dopo molti tentativi abbiamo introdotto altri due geni e quello si è rivelato essere il cocktail vincente. Nel giro di 15 giorni le cellule anziane hanno cominciato a proliferare di nuovo e poi a cambiare forma. Le nuove cellule assomigliavano in tutto e per tutto a quelle originarie, ma senza alcuna traccia di invecchiamento”.
Annastella Palasciano