Moto2, Valencia: prima fila Gresini con Pirro in pole. Bradl campione del mondo

Moto2, pole Valencia – Dieci minuti di qualifiche con pista asciutta, poi le nuvole hanno deciso di scaricare la loro riserva d’acqua rendendo impossibile un miglioramento dei tempi. La qualifica della classe di mezzo si chiude quindi subito, dando al team di Fausto Gresini un inaspettato risultato. Ancora profondamente scossi dalla scomparsa di Simoncelli, i compagni Pirro e Takahashi riescono a conquistare la prima e seconda posizione, riportando in qualche modo il 58 e i riccioli del Sic anche nel parco chiuso. Una pole position preziosa per Michele, alla ricerca di un risultato importante dopo una intera stagione passata quasi sempre a centro classifica.

Bradl campione – Chi però sorride più di tutti è Stefan Bradl, quarto dietro a Kallio ma già sicuro del titolo mondiale. Il rivale Marquez infatti oggi ha confermato che non prenderà parte alla gara causa i noti problemi alla vista, consegnando a tavolino la vittoria al tedesco. Un modo strano di festeggiare per Stefan, comunque sportivo nell’andare di persona nel box di Marc a congratularsi e soprattutto autore di una annata più che ottima. Se non fosse stato per l’immenso talento del giovane spagnolo, i giochi iridati si sarebbero chiusi molto gare prima. Bel quinto tempo per De Angelis, non perfettamente a suo agio con il set-up ma alla ricerca, anche qui, di un podio fondamentale ai fini della classifica iridata.

Griglia di partenza – Andrea Iannone rischia di perdere la terza posizione generale proprio a causa del pilota di San Marino. Addirittura domani partirà venticinquesimo, lontanissimo dalla vetta e con la mente per nulla libera dai pensieri in vista del 2012. Il rapporto con il suo team pare essersi incrinato e le voci che lo vedono sulla Honda di Simoncelli si fanno sempre più insistenti. Meglio Simonie Corsi, dentro la Top-Ten e Mattia Pasini, in grado di ritrovare un po’ di calma interiore dopo la terribile perdita di Marco, l’amico di una vita. La posizione in griglia non è delle migliori (17°), ma certe volte vi sono altre priorità. A seguire la griglia di partenza:01)Michele Pirro 02)Yuki Takahashi 03)Mika Kallio 04)Stefan Bradl 05)Alex De Angelis 06)Thomas Luthi 07)Dominique Aegerter 08)Xavier Simeon 09)Mike Di Meglio 10)Simone Corsi 11)Aleix Espargaro 12)Bradley Smith 13)Pol Espargaro 14)Scott Redding 15)Jordi Torres 16)Tito Rabat 17)Mattia Pasini 18)Alex Baldolini 19)Jules Cluzel 20)Yonny Hernandez 21)Julian Simon 23)Kenny Noyes 24)Max Neukirchner 25)Andrea Iannone

Riccardo Cangini