Probabili formazioni Napoli-Juventus: Aronica ci prova, Conte conferma tutti

Probabili formazioni Napoli-Juventus – Di tricolore non si può ancora parlare. L’anno scorso il Napoli ha dimostrato di poter stare ai vertici del calcio italiano, e l’estate scorsa si è ulteriormente rinforzato. La Juve pare aver lasciato alle spalle i settimi posti degli ultimi due anni (ma non ditelo a Conte, che non perde occasione di ricordarlo), e quest’anno ha preso a viaggiare a ritmi vertiginosi. Detto tutto questo, è impossibile parlare di partita che vale lo Scudetto quando siamo appena alla decima giornata. D’altro canto, Napoli-Juventus è da sempre una partita speciale.

Nella bolgia del San Paolo (domani sera, neanche a dirlo, è previsto il tutto esaurito) Mazzarri dovrà far dimenticare le ultime due sconfitte tra campionato (Catania) e Champions (Bayern Monaco). Tra le mura amiche i partenopei hanno balbettato un po’ troppo rispetto alle abitudini: già un pari ed una sconfitta nelle prime quattro partite giocate a Fuorigrotta. In più, c’è da dare un occhio alla classifica: è vero che siamo solo all’inizio, ma la vetta è già lontana cinque punti. Conte, dal canto suo, ha avuto più tempo per preparare una gara delicata come quella di domani. Dopo la bella prova di sabato scorso, quando i bianconeri hanno vinto con merito contro l’Inter, l’ambiente di Torino è su di giri. Toccherà al tecnico bianconero fare da pompiere per evitare pericolosi cali di tensione: d’altra parte al San Paolo, negli ultimi quattro anni, sono arrivate solo delusioni. Fischio d’inizio domani sera alle ore 20.45, arbitro Paolo Tagliavento di Terni. Diretta tv su Sky Sport 1, Sky Calcio 1 e Premium Calcio.

Napoli – Mazzarri ha un paio di dubbi per la sfida di domani sera. Il primo riguarda Aronica, infortunatosi al bacino durante la gara contro il Bayern Monaco. Il difensore siciliano proverà a stringere i denti: se non dovesse farcela, dentro Fernandez con il conseguente spostamento di Campagnaro sul centro-sinistra. A centrocampo, sulla corsia di sinistra, il ballottaggio è tra Dossena e Zuniga: al momento il favorito sembra essere l’italiano. Per il resto, confermata la squadra vista in Germania, con il rientro di Cannavaro al centro della difesa. Ancora allenamento differenziato per Gargano e Britos, che rientreranno dopo la sosta. Questa la probabile formazione (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Inler, Dzemaili, Dossena; Hamsik, Lavezzi; Cavani. A disposizione: Rosati, Fernandez, Fideleff, Zuniga, Mascara, Pandev, Lucarelli. All. Mazzarri. Squalificati: Santana (1). Indisponibili: Britos, Garagano, Donadel.

Juventus – Il fastidio al piede destro patito nella notte di San Siro è già superato: Lichtsteiner sarà regolarmente in campo dal primo minuto. Con il recupero del terzino svizzero, Conte manderà in campo gli stessi undici che hanno piegato l’Inter. Pepe e Vucinic giocheranno sulle fasce, ma i loro ruoli potrebbero essere invertiti rispetto al solito: come già accaduto per fermare Maicon, Pepe potrebbe spostarsi a sinistra per arginare Maggio. Brutte notizie per Quagliarella, alle prese con una contrattura: quasi certo il suo forfait. Ha invece recuperato Giaccherini, che si candida per un posto in panchina. Questa la probabile formazione (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Pirlo, Marchisio; Pepe, Vidal, Vucinic; Matri. A disposizione: Storari, De Ceglie, Pazienza, Estigarribia, Elia, Krasic, Del Piero. All. Conte. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Quagliarella.

Pier Francesco Caracciolo