Da Fiorello niente Silvio Berlusconi, ma per Giletti…

Fiorello, Silvio Berlusconi – Il più grande spettacolo dopo il weekend sta per partire; manca poco al 14 novembre. E se si parla di Fiorello e del suo ritorno le acque sono sempre agitate. Tutti in cerca di qualche anticipazione per farsi i fighi. Questa volta ci pensa Massimo Giletti con l’Arena. Grazie  all’appoggio del direttore di Oggi, Umberto Brindani, Giletti tutto felice annuncia la possibile partecipazione al nuovo show di Fiorello di, rullo di tamburi, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Ma come? Siamo nel pieno dell’era antiberlusconiana: tutti lo odiano, chi da sempre e chi perchè va di moda e Fiorello lo invita su Rai 1? Mah! Qualcosa non va.

La smentita di Fiorello – Giletti non ha mai spiccato per acume, ma questa volta forse si è un po’ lasciato prendere. Fatto sta che a fermare i voli pindarici del conduttore è intervenuto lo stesso Fiorello, che ha preso la parola in diretta per telefono: “Il mio è un varietà, tutto lustrini e paillettes. Non ci saranno politici: se puntassi tutto sulla satira, arriverei ultimo. Il pubblico non si aspetta questo da me, la satira la fanno altri, il re è Corrado Guzzanti. Fare oggi satira con i nostri politici non è difficile visto che sono ovunque. Era difficile ai tempi di Tognazzi e Vianello, quando si vedevano solo alle tribune politiche. E poi ti pare che Berlusconi ha il tempo di venire da me quando deve fare promozione al disco di Apicella? Niente politica, viva il varietà!”. Giletti? Mah.

Gianrico D’Errico