Thailandia: Sale a 506 il numero dei morti a causa delle inondazioni

Thailandia, ancora morti – Sale ancora il tragico bilancio dovuto alle inondazioni che hanno colpito il paese. 506 i morti fin’ora, 56 solo nelle ultime ventiquattr’ore.

Il disastro – Sempre più preoccupanti le notizie che giungono dalla Thailandia. E’ salito, infatti, ad oltre 500 morti il bilancio delle vittime delle inondazioni che sono già state definite ”le peggiori degli ultimi 50 anni”.
A comunicarlo è stato il governo, mentre il fronte dell’acqua è arrivato ormai nell’immediata periferia nord di Bangkok e minaccia direttamente il centro della capitale che conta circa 12 milioni di abitanti.
Da fine luglio i morti sono 506 accertati in 25 province, in un disastro che ha coinvolto 3,1 milioni di persone.
In queste ore l’acqua è ancora presente nei quartieri settentrionali di Lad Phrao e Chatuchak, a una decina di chilometri dal cuore finanziario e commerciale di Bangkok, ma non sembra essere avanzata ulteriormente rispetto a ieri . La periferia occidentale è rimasta colpita da ampi allagamenti, così come i sobborghi settentrionali, mentre l’acqua ha iniziato a defluire dalle province centrali sommerse da fine settembre.

Matteo Oliviero