Serie A, Atalanta-Cagliari 1-0: Denis spietato, i sardi affondano

Atalanta-Cagliari 1-0 – Allo Stadio Atleti Azzurri l’Atalanta batte per 1-0 il Cagliari e si rialza dopo la brutta caduta esterna di domenica scorsa contro il Bologna. Decisivo l’argentino Denis, autore del goal partita. Colantuono, come si capisce dalle sue parole rilasciate a Sky Sport nel post partita, è pienamente soddisfatto: “E’ stata la partita che ci aspettavamo: complicatissima. I ragazzi hanno fatto bene contro una squadra molto brava a ripartire come il Cagliari“. Ficcadenti prova a guardare il bicchiere mezzo pieno: “La prestazione è stata positiva, almeno in parte. La squadra è viva e ha fatto quello che doveva. Ci è mancata un po’ di fortuna“.

Partita bloccata – Il primo tempo comincia con l’Atalanta che mantiene il pallino del gioco, rendendosi anche pericolosa con Maxi Moralez e Denis, ma senza mai riuscire a centrare lo specchio della porta. Il match appare confuso e con più agonismo che idee da parte di entrambe le squadre. Il Cagliari fa fatica a superare la metà campo, mentre i padroni di casa non riescono a trovare la porta, tante che i due portieri non devono compiere interventi. Al 45′ un piccolo sussulto dei sardi con Conti che prova un tiro dalla distanza, ma il rossoblu non trova la porta.

Denis – L’inizio della ripresa è segnata dalla traversa colpita da Masiello: l’atalantino, dopo aver ricevuto palla in appoggio da Schelotto, lascia partire un destro che si infrange sul montante. Dopo i primi 10 minuti l’Atalanta si spegne un po’ ed esce il Cagliari, ma la prima occasione per gli ospiti arriva solo 29′, con Conti: il capitano è bravo a sfruttare un ingenuità di Bonaventura su cross di Cossu, ma Consigli è attento e respinge la sua conclusione. Nel miglior momento del Cagliari, arriva il vantaggio nerazzurro: al 35′ Denis riceve in area un pallone difficile, ma l’argentino ocntrolla e supera Agazzi in uscita, mettendo a segno la rete numero 7 in questo campionato. Nenè al 42′ ha sui piedi la palla del pareggio, ma ancora una volta è Consigli a salvare il risultato con una bella uscita.

Alberto Ducci