Berlusconi verso le dimissioni: ecco la nota del Quirinale

Il sipario sta per calare sul governo Berlusconi. Il presidente del Consiglio, dopo un’ora di consultazione al Quirinale, ha consegnato a Giorgio Napolitano la promessa di rassegnare le dimissioni dopo l’approvazione della legge di Stabilità in Parlamento. Verosimilmente, dunque, l’esecutivo retto dal Cavaliere si farà da parte tra un paio di settimane (ma in molti affermano che i tempi potrebbero essere più corti), lasciando al presidente della Repubblica la responsabilità di avviare le consultazioni necessarie a ripartire.

Ecco la nota diramata intorno alle ore 20,00 dal Quirinale, a conclusione dell’incontro tra il presidente del Consiglio e il capo dello Stato: “Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ricevuto questa sera in Quirinale il Presidente del Consiglio, on. Silvio Berlusconi, accompagnato dal Sottosegretario dott. Gianni Letta. All’incontro ha partecipato il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Consigliere Donato Marra. Il Presidente del Consiglio ha manifestato al Capo dello Stato la sua consapevolezza delle implicazioni del risultato del voto odierno alla Camera; egli ha nello stesso tempo espresso viva preoccupazione per l’urgente necessità di dare puntuali risposte alle attese dei partner europei con l’approvazione della Legge di Stabilità, opportunamente emendata alla luce del più recente contributo di osservazioni e proposte della Commissione europea. Una volta compiuto tale adempimento, il Presidente del Consiglio rimetterà il suo mandato al Capo dello Stato, che procederà alle consultazioni di rito dando la massima attenzione alle posizioni e proposte di ogni forza politica, di quelle della maggioranza risultata dalle elezioni del 2008 come di quelle di opposizione“.

Maria Saporito