Consigliere provinciale di Perugia denunciato per istigazione a delinquere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:01

Partito animalista europeo ed Enpa – Si sono scagliati entrambi contro le parole pronunciate dal consigliere provinciale di Perugia che proponeva di uccidere con l‘eutanasia i cani anzichè abbandonarli evitando così ai Comuni ulteriori costi a sostegno dei canili. L’Ente nazionale di protezione animali ha già dato mandato ai suoi legali di procedere con la denuncia nei confronti di Giancarlo Carocci, già querelato ieri dal coordinatore nazionale del partito animalista europeo, per istigazione a delinquere.

Il senatore Franco Asciutti del Pdl ha dichiarato di vergognarsi – Le parole di Carocci hanno portato il senatore a sconcertarsi davanti alle dichiarazioni di crudeltà fatte da una carica pubblica, che ha apertamente ammesso la sua non conoscenza delle norme a protezione degli animali e che con un candore quasi agghiacciante ai microfoni di Umbria Tv, ha suggerito che ammazzare il cane in caso di problemi, per esempio in fase di trasloco, sarebbe stata una soluzione“.

Non risultano atti formali – Il presidente del consiglio provinciale di Perugia Giacomo Leonelli ha dichiarato che non risultano al momento atti formali presentati dal consigliere sull’argomento, e, seppur condannando l’opinione espressa pubblicamente da Carocci, non può prendere provvedimenti a livello di presidenza provinciale, a meno che non vengano presentati atti ufficiali al riguardo, che sarebbero immediatamente respinti visto il deciso contrasto con le normative italiane di tutela degli animali.

Marta Lock

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!