Maltempo, Genova: nuovo nubifragio prima dell’alba

Un altro nubifragio di straordinarie proporzioni si è verificato a Genova alle prima luci dell’alba. Dopo solo quattro giorni dalla tremenda alluvione che messo in ginocchio il capoluogo ligure, togliendo la vita a sei persone, di nuovo una violenta pioggia si è abattuta sulla città. Già nella serata di ieri e durante tutta la notte, Genova era stata interessata da una perturbazione di lieve intensità, degenerata, poi, in un violento temporale. Molte le telefonate ai vigili del fuoco per segnalare allagamenti, in particolare in alcuni sottopassi, e forti disagi sono stati registrati soprattutto nelle zone già interessate dal nubifragio del 4 novembre scorso, come i quartieri di via Fereggiano, inondati dall’omonimo torrente. Perfortuna, però, non è stata inoltrata nessuna segnalazione di emergenza per persone in difficoltà.

Situazione sotto controllo – Il nubifragio di questa mattina era atteso, comunque: l’Unità di crisi della Protezione Civile, allestita dal Comune, aveva già segnalato la permanenza dello stato di massima allerta fino alle 18 di oggi pomeriggio. E proprio a causa della pioggia, sono stati rinviati anche i funerali di due delle sei vittime dell’alluvione di venerdi scorso, Serena Costa ed Evelina Pietranera, che si sarebbero dovuti celebrare nella chiesa di Nostra Signora della Guardia, a Quezzi e che sono stati rimandati, tempo permettendo, alla giornata di domani. Intanto le pioggie hanno provocato questa mattina un altro smottamento nel torrente Fereggiano: a riferire della frana è stato l’assessore comunale Carlo Senesi, secondo il quale, però, la situazione sarebbe sotto controllo e la frana non sarebbe pericolosa per le strutture della zona, già chiusa al traffico. Un’ordinanza del prefetto di Genova Francesco Musolino, firmata pochi minuti fa, ha, inoltre, vietato a chi viaggia in treno di scendere alle stazioni di Genova Brignole e di Sturla. Lo ha riferito all’ANSA un portavoce di Ferrovie dello Stato, precisando che il provvedimento è stato preso per motivi di sicurezza, a causa dei nuovi nubifragi che si stanno abbattendo su Genova, provocando diversi allagamenti.

Francesca Theodosiu