Rendiconto: Malgieri in bagno, Stradella critico

Rendiconto, Malgieri in bagno Stradella critico. Contrattempo originale per il Deputato Pdl Gennaro Malgieri. Era in bagno in un “momento cruciale”, quello della votazione sul redinconto di bilancio. Il pidiellino ha poi chiesto  la parola al Presidente della Camera Gianfranco Fini: “se fossi stato presente avrei votato a favore”, ha spiegato Malgieri scusandosi per l’accaduto. Di fatto la maggioranza non è arrivata a 310. Questi  numeri però non sono una sorpresa, ha sostenuto Guido Crosetto. Certo poi ci sono gli imprevisti.  Berlusconi forse pensava di arrivare almeno a 310. Ad impedirglielo sarebbero state  appunto le necessità fisiologiche di Malgieri e la protesta dell’ultimo momento di Stradella, altro pidiellino che è entrato in aula ma si è volutamente astenuto dal votare argomentando che “In questa situazione che vede il Paese bloccato voglio che Berlusconi faccia un passo e prenda in mano la situazione allargando la maggioranza, con un coinvolgimento maggiore dei moderati del Paese. Se no ci avvitiamo ancora sulla politica spicciola”. Tra le fila del Pdl mancavano però, oltra ad Alfonso Papa anche Antonione, Destro e  Gava.

Berlusconi a Palazzo Chigi. Assieme a Letta.  Il Cavaliere dopo il voto ha lasciato Montecitorio per recarsi a Palazzo Chigi. In serata forse salirà al Colle.  “Bisgona decidere subito cosa fare, c’è un problema di numeri“. Lo avrebbe detto lo stesso Presidente del Consiglio una volta preso atto dell’esito della votazione. Il rendiconto è stato coomuqneu approvato, ma i  numeri della maggioranza sembrano assottigliarsi sempre di più.

A.S.