Ancora allerta meteo, questa volta colpita la Sicilia

Provincia di Messina a rischio – Oggi pomeriggio un violento nubifragio si è abbattuto sulla città siciliana provocando frane, allagamenti ed esondazioni di fiumi con le scene di vie invase da fango e detriti che abbiamo visto verificarsi in quasi tutta Italia nelle ultime settimane. La Protezione civile ha diramato un comunicato di allerta meteo su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia, con abbondanti piogge accompagnate da forti venti.

Costante pulizia dei tombini nella città – Il sindaco, che inizialmente aveva deciso di trattenere gli alunni nelle scuole per evitare rischi, ha ora deciso l‘uscita dagli istituti in quanto le piogge sono in diminuzione e comunque valutando il fatto che nonostante le abbondanti precipitazioni la città ha retto molto bene grazie anche alla regolare e attenta pulizia dei tombini che viene effettuata.

Situazione grave nella provincia – Gli episodi più preoccupanti si sono verificate nelle zone ioniche della provincia dove frane e smottamenti hanno provocato la chiusura di strade, oltre ad aver isolato intere zone abitate. Anche nella confinante provincia di Catania il maltempo ha causato molti danni tra cui l’esondazione del torrente Beatrice che ha trascinato con sè fango e detriti e costringendo la società Autostrade a chiudere il casello di Fiumefreddo della Catania-Messina.

Marta Lock