Legge di stabilità in pochi giorni, Napolitano ne è certo

Dimissioni certe – Napolitano ha diramato un comunicato ufficiale secondo il quale le dimissioni di Silvio Berlusconi sarebbero confermate, aggiungendo di essere già al lavoro per formare al più presto il nuovo governo, ma se la soluzione trovata non fosse accettabile si dovrà andare al voto riducendo al minimo i tempi dellacampagna elettorale, anche se crede fermamente che l’ipotesi di ingovernabilità del paese sarebbe totalmente priva di fondamenta.

Non ci sarà inattività governativa – Il presidente della Repubblica dichiara che qualora si verificassero le condizioni sarebbe pronto a prendere provvedimenti d’urgenza riguardo all’attività parlamentare, e che perciò non ci sarà un vuoto di governo. La Commissione di bilancio del Senato è al lavoro sulla Legge di stabilità che verrà approvata, con ogni probabilità, entro giovedì mattina a prescindere dalla presentazione da parte del governo del maxiemendamento.

Pisanu al lavoro per larghe intese – Il presidente della Commissione antimafia starebbe già lavorando a un documento per richiedere un governo di larghe intese, evitando un ritorno alle urne che in questo momento critico sarebbe solo dannoso per il paese, completo di tutte le firme degli esponenti del Pdl. La posizione della Lega è invece molto ostile alla possibiltà di un governo tecnico, ritenendo inaccettabile che chi non è stato votato dal popolo, prendendo Casini come esempio, possa governare il paese.

Marta Lock