Calciomercato Milan: Eriksen e Reus, il nuovo che avanza

Calciomercato Milan – Gennaio si avvicina e con esso l’apertura della finestra invernale del calciomercato. Come tutte le squadre, anche il Milan si sta già muovendo per poter portare qualche rinforzo in quel di Milanello, magari bruciando la concorrenza di altre big. Oltre al sostituto di Antonio Cassano, pare che ne serva uno anche per Taiwo, che non ha convinto Allegri e che con l’anno nuovo potrebbe indossare anche una nuova casacca. Il nome più in voga in questi giorni è quello di Mawell: ex Inter ed ora in forza al Barcellona, il terzino brasiliano non trova molto spazio, chiuso a turno da Abidal e Adriano. Non più di primo pelo, ma può essere un giocatore che costa poco e dal sicuro rendimento. In ottica futura invece il Milan lavora per Eriksen e Reus.

Rimpianti – Parlando di Eriksen, non tutti forse sanno che qualche anno addietro il danese sostenne un provino a Milanello, ma la dirigenza rossonera ritenne che le richieste dell’Odense, squadra allora proprietaria del cartellino del centrocampista, fossero troppo alte. Guardando avanti, è molto che lo staff rossonero lo segue con attenzione e a testimoniarlo arrivano anche le parole di Urby Emanuelson, riportate da Tuttosport: “Lui è un grande talento e anche io ho sentito che il Milan lo sta seguendo con tanta attenzione, penso sia pronto per il calcio italiano, è davvero un grande talento”. Molti lo danno come il sostituto ideale di Clarence Seedorf: il tempo darà i suoi verdetti, ma sarebbe un peccato se il Milan si lasciasse scappare uno dei migliori giovani in circolazione.

Teutone – Alla pari di Eriksen, anche Marco Reus è molto seguito in virtù dell’ottimo rendimento che lo caratterizza già da tempo. Classe 1989, Reus milita tra le file del Borussia Mönchengladbach dove interpreta molto bene il ruolo di centrocampista. La zona mediana  è sicuramente il settore rossonero che necessita di maggior rinnovamento, vista l’età avanzata e le prestazioni non più di altissimo livello dei vari Gattuso, Ambrosini, Seedorf. Galliani pare intenzionato, ed era da un po’ che in casa Milan non si vedeva, a puntare sui migliori talenti del calcio europeo per aprire un nuovo ciclo vincente il prima possibile. Reus non costa pochissimo, ma vedendolo giocare vien da pensare che chi se lo aggiudicherà, ammortizzerà la spesa molto in fretta.

Alberto Ducci