Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Iran, Hilary Clinton: Ahmadinejad dica la verità sul nucleare

CONDIVIDI

Il segretario di stato statunitense, Hilary Clinton, ha dichiarato chiaramente che sulla questione degli sviluppi delle tecnologie nucleari, l’Iran ha il dovere di fare chiarezza, per evitare che la comunità internazionale decida di adottare misure che pregiudicherebbero non solo la vita della nazione mediorientale, ma tutti gli equilibri della regione e dei paese che, in un modo o nell’altro, sono interessati alle mosse dell’Iran. Il riferimento agli Stati Uniti e a Israele, è chiaro.
A tenere ancora banco, dunque, è il documento prodotto dall’Agenzia internazionale per l’energia nucleare (Aiea) che ha sottolineato come il governo iraniano abbia negli ultimi tempi proseguito l’arricchimento dell’uranio, facendo seriamente sospettare che ciò non sia stato fatto solo per scopi civili, ma anche militari.
Negli ultimi giorni, a tal proposito, da Israele sono arrivati severi moniti affinché venga fatta chiarezza, e non è stata nemmeno esclusa la possibilità di un intervento militare che vada a distruggere i siti utilizzati dal tanto temuto, quanto dichiaratosi, nemico.

Verità – Da parte sua, Hilary Clinton ha cercato di badare al sodo. Nel corso di una conferenza stampa organizzata alle Hawaii, alla vigilia del vertice dei paesi dell’Apec, il segretario di stato statunitense ha rivelato di avere discusso della questione iraniana con i ministri dei 21 stati membri.
La Clinton ha dichiarato: “L’Iran cerca da tempo di fuorviare e di negare la realtà a proposito del suo programma nucleare. Chiediamo che risponda entro i prossimi giorni alle gravi domande sollevate nel rapporto. Gli Stati Uniti continueranno a tenere consultazioni strette con i loro partner e i loro alleati a proposito delle prossime misure che potremo adottare allo scopo di aumentare la pressione sull’Iran“.

Simone Olivelli