La polizia irrompe nella favela più grande di Rio de Janeiro

La Rochina – E’ da sempre conosciuta come la favela più grande e pericolosa di Rio, a due passi dai quartieri più ricchi della città, la vicinanza ai quali ha ancora di più sottolineato il contrasto con la povertà di queste baraccopoli tipiche delle città brasiliane. Il quartiere era da decenni sotto il controllo esclusivo della gang “Amigos dos amigos” che con gli introiti della droga incassava circa e 50 milioni di dollari l’anno, grazie anche alla vicinanza con i quartieri ricchi e turistici di Ipanema, Copacabana e Leblon, nei quali era facile reperire acquirenti. 

Inaccessibile alla polizia – La Rochina, insieme alla vicina Vidigal erano da tempo inaccessibili anche alle forze dell’ordine, costituendo delle piccole città all’interno della città con proprie regole e leggi. Ma dal 2008, anno in cui è stata scelta Rio de Janeiro come città destinata a ospitare i mondiali di calcio del 2014, il governo brasiliano ha iniziato una campagna di pacificazione per rendere più sicura la città, fino a oggi una delle più pericolose al mondo.

Grande spiegamento di forzePolizia ed esercito hanno inziato in nottata il maxiblitz con supporto di blindati ed elicotteri, che ha portato nella mattinata all‘occupazione delle due favelas, Rochina e Vidigal, dove si insidierà presto la Unità di polizia pacificatrice che si occuperà di mantenere ordine e legalità nei due quartieri che attualmente contano circa 64mila abitanti.

Marta Lock