Siria esclusa dalla Lega Araba, il plauso di Ban Ki-moon

Se non fossero bastate le critiche provenienti da larga parte della comunità internazionale, con in testa gli Stati Uniti e Israele, e successivamente l’estromissione temporanea del Paese dalla Lega Araba a stigmatizzare quanto da mesi sta accadendo in Siria, dove le proteste delle migliaia di manifestanti che a gran voce chiedono al presidente Bashar al- Asad riforme in prospettiva democratica, oggi è arrivata anche la condanna del segretario generale dell’Organizzazione delle nazioni unite (Onu), il coreano Ban Ki-moon.
Come riportato dall’agenzia stampa Ansa, Ban Ki-moon si è così pronunciato in merito alla scelta fatta dalla Lega Araba di sospendere la Siria dall’organo internazionale: ”Il segretario generale apprezza la risoluzione adottata, con la quale viene assunta una posizione forte e coraggiosa sulla situazione in Siria”. Il segretario dell’Onu ha poi proseguito chiedendo al governo siriano di ”ascoltare l’appello della Lega Araba” che chiede l’immediato stop delle violenze contro i civili.

ProtezioneTMNews, invece, sottolinea come gli interventi da parte della Lega Araba non finiranno con la sospensione: “La Lega araba sembra voler aumentare la pressione su Damasco, dove è in corso un conflitto che ha provocato, secondo l’Onu, già qualcosa come 3.500 morti. Il segretario generale dell’organizzazione panaraba ha detto che è allo studio ‘la messa in opera d’un meccanismo per proteggere i civili in Siria’”.