Euro 2012: avanti anche il Portogallo e l’Eire del Trap

Euro 2012. Si sono concluse ieri sera le gare di ritorno degli spareggi, che permettevano l’accesso ad Euro 2012. I pronostici della vigilia sono stati rispettati ampiamente. Il Portogallo, l’Eire, la Repubblica Ceca e la Croazia hanno avuto infatti la meglio sulla Bosnia Erzegovina, sull’Estonia, sul Montenegro e sulla Turchia, e sono approdate alla fase finale di Euro 2012. Fase finale che prenderà il via l’estate prossima in Polonia e in Ucraina, e di cui si aspetta di conoscere solamente la composizione dei quattro gironi eliminatori, che verrà effettuata durante il sorteggio in programma il 2 dicembre prossimo a Kiev.

Goleada portoghese, Rep. Ceca di misura – Delle quattro squadre qualificate, l’unica ancora in bilico era il Portogallo di Cristiano Ronaldo, che all’andata aveva pareggiato in Bosnia per 0-0. Nella gara di ritorno giocata ieri sera a Lisbona c’è stata l’attesa vittoria della nazionale luisitana, che ha imposto un severo 6-2 ai rivali slavi. Le reti dell’incontro sono state segnate da Cristiano Ronaldo (doppietta), Nani, Postiga (altra doppietta), Miguel Veloso, Misimovic e Spahic. Ha vinto ieri anche la Repubblica Ceca di Cech e Rosicky, che a Podgorica si è imposta per 1-0 sul Montenegro di Vucinic e Jovetic (decisivo Jiracek all’81’).

Tutto facile per il Trap – Ad Euro 2012 ci sarà anche l’Eire di Giovanni Trapattoni, che ha pareggiato per 1-1 (Ward, Vassilijev) la gara giocata ieri a Dublino contro l’Estonia, riuscendo comunque a guadagnarsi il pass per Euro 2012, grazie al 4-0 che aveva imposto ai baltici alcuni giorni fa. Il mago di Cusano Milanino ha riportato così l’Eire ad una fase finale degli Europei, e sarà il terzo tecnico italiano presente ad Euro 2012 (con Prandelli e Capello). Nell’ultimo play-off giocato ieri la Croazia ha pareggiato per 0-0, eliminando la Turchia di Hiddink, sconfitta all’andata in casa per 3-0.

Simone Lo Iacono