Monti fiducioso: Supereremo la crisi

Una comunicazione breve e asciutta per infondere fiducia e speranza ai cronisti presenti a palazzo Giustiniani che dovranno poi consegnarla alla gente. Poco prima delle ore 20,00, Mario Monti si presenta ai giornalisti per tirare le somme di un’altra giornata intensa, scandita dalle consultazioni con Pd, Pdl, Confindustria e sindacati. Non solo: il tecnocrate ha voluto consultare anche il Forum dei giovani e la Rete delle consigliere delle Pari opportunità “per l’importanza che attribuisco alla loro opinione”, ha spiegato.

Soddisfatto per il lavoro proficuo – “Posso esprimervi la mia personale soddisfazione per il lavoro intenso e proficuo svolto in questi giorni”. L’ex commissario europeo, Mario Monti, non tradisce preoccupazione. A conclusione di un’altra giornata intensa, segnata da un ritorno preoccupante dello spread al di sopra dei 500 punti, il premier designato da Giorgio Napolitano cerca di mantenere la calma e di trasmetterla anche agli altri.

Disponibilità da parte di tutti – “Voglio trasmettervi, dopo questa esplorazione vasta e abbastanza approfondita, la mia convinta e motivata fiducia nella solidità delle nostre istituzioni – ha continuato nel corso della conferenza stampa convocata ieri sera a palazzo Giustiniani – e nella partecipazione costruttiva della società civile da parte di tutte le forze che la compongono”. Il presidente della Bocconi ha quindi posto l’accento sulla “disponibilità” palesata da tutti i soggetti interpellati, che hanno assicurato di voler dare il loro contributo per una tempestiva risoluzione del problema.

Verso la soluzione – Quanto all’attesissima lista dei ministri (per tutta la giornata di ieri sono circolate voci di un probabile coinvolgimento di Giuliano Amato nell’esecutivo e forse anche di Gianni Letta): “Ovviamente non posso anticipare nulla sui contenuti del programma o su altro – ha tagliato corto Monti – per il rispetto che devo al presidente della Repubblica. Metterò a punto con precisione nelle prossime ore i diversi aspetti di un quadro già ben delineato e domattina – ha annunciato l’economista – sarò in grado di rappresentare al capo dello Stato le conclusioni di questo lavoro. Vorrei però confermarvi sin d’ora – ha ribadito – la mia assoluta serenità e convinzione nella capacità del nostro Paese di superare questa fase così difficile”.

Maria Saporito