Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Spari contro la Casa Bianca, colpita la residenza di Obama

0
CONDIVIDI

Alcuni colpi di arma da fuoco sono stati sparati contro la Casa Bianca. Secondo quanto riferito ieri da News 4, una emittente locale legata alla Nbc, un proiettile ha colpito una delle vetrate della residenza presidenziale e sarebbe stato bloccato dal vetro antiproiettile, mentre un altro bossolo è stato trovato poco lontano. L’emittente televisiva ha anche riferito che i servizi di sicurezza incaricati della protezione del presidente Obama hanno aperto le indagini su alcuni misteriosi spari uditi durante la notte di venerdi nei pressi della dimora presidenziale.

Una sparatoria venerdi notte – Alcuni manifestanti che stazionavano in una piazza di fronte alla Casa Bianca, infatti, avevano dichiarato di essere stati testimoni di una sparatoria tra due auto lungo Constitution Avenue, che scorre poco lontano dalla Casa Bianca e a bordo di una delle due vetture, trovata abbandonata, era stato scoperto un fucile simile a un AK-47. Al momento, comunque, non è possibile stabilire con certezza se esista un legame tra i due episodi e i servizi di sicurezza non hanno ancora rilasciato commenti. La sparatoria sarebbe avvenuta mentre Obama e sua moglie Michelle si trovavano in California, da dove poi erano partiti per le Hawaii per il vertice dell’Apec. In relazione alla sparatoria è stato spiccato un mandato d’arresto per possesso illegale d’arma da fuoco per Oscar Ramiro Ortega, un ventunenne originario dell’Idaho, già arrestato tre volte in tre Stati americani. I servizi segreti americani, comunque, non hanno ancora confermato ufficialmente la notizia.

Francesca Theodosiu