Home Spettacolo Musica NewNotizie intervista i Thomas, domani a RadioIndie Music Like

NewNotizie intervista i Thomas, domani a RadioIndie Music Like

Arrivano al loro album d’esordio dopo una lunghissima gestazione, che lascia presagire un ottimo lavoro preceduto da un labor limae di grande livello: sono in Thomas, nuovo gruppo pop che sta per spopolare sulla scena dell’indie e domani ospiti della nuova puntata di RadioIndie Music Like.

 

NewNotizie: Dall’Italia arriva sapore di Inghilterra, America, sapore di anni ’80, sapori di sperimentazione, sapore di grandi radici pop rock di livello mondiale. Cosa fa nascere una simile ricetta? Quali sono le radici che portano in vita il disco d’esordio dei THOMAS?

Thomas: Il disco d’esordio dei Thomas nasce dopo una gestazione lunga 10 anni, ed è concepito da 6 musicisti con background musicali estremamente diversi. La formula che abbiamo trovato è quella di miscelare gli svariati elementi musicali di diversa estrazione in brani pop, che si incollino quindi facilmente alle orecchie dell’ascoltatore, ma che comunque mantengano una ricercatezza negli arrangiamenti.


Chi è Mr. Thomas?

Mr. Thomas sono le 6 persone di pocanzi quando si ritrovano insieme sul palco. E’ un entità che ha ormai una decina d’anni e ne ha passate delle belle, quindi abbiamo pensato di proporvi il “suo” diario di viaggio.

Freakin’ Monsters: la sensazione è quella di denuncia verso l’apparire e il volersi costruire come non si è. E’ una sensazione giusta? In un qualche modo è “la paura del nuovo millennio”?

Freakin’ Monsters è un brano scritto in maniera corale, da tutta la band, in sala prove, incluso il testo. E’ quindi molto istintivo come brano, ed’ è almeno in parte ispirato dal lavoro che buona metà della band svolge quando non suona, di assistenza a persone con problemi psichiatrici. Descrive situazioni alienanti, che possiamo ritrovare in maniera più direttamente rivolta alla società in “Monolab”.

Chi sono oggi i THOMAS? Qual è il vostro principale obiettivo?
I Thomas oggi sono una band estremamente soddisfatta del prodotto che ha realizzato, e felicissima di poterlo proporre live. Speriamo quindi di riuscire a coinvolgere la maggior parte di ascoltatori possibile nel tour attraverso l’Italia da poco incominciato.