Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Adescava minori in Brasile e poi ne abusava, arrestato sessantenne

Adescava minori in Brasile e poi ne abusava, arrestato sessantenne

Convinceva ragazzini brasiliani non ancora maggiorenni a seguirlo in Italia con la promessa di un lavoro, invece, abusava di loro. Tratta e violenza sessuale di minori sono le accuse che hanno portato all’arresto di un sessantenne di Poggibonsi, in provincia di Siena, su disposizione del gip di Firenze e richiesta della Dda.

Adescava minorenni in Brasile – L’inchiesta era iniziata nel 2009 dopo l’arresto di un giovane cittadino brasiliano accusato di pedofilia, conosciuto dal sessantenne, eseguito dagli agenti del commissariato di Poggibonsi. Le indagini vennero, però, affidate al pm Pietro Suchan, dal momento che i reati contestati all’indagato erano di competenza della Direzione distrettuale antimafia. Il sessantenne, E.R., anche grazie a «importanti conoscenze» in Brasile, dove intratteneva rapporti con i cittadini del luogo, apparentemente per motivi umanitari, secondo la polizia è riuscito anche a legittimare un figlio non suo, che all’epoca dei fatti aveva 12 anni, riconoscendone la paternità, per portarlo in Italia e viverci sotto lo stesso tetto. L’uomo usava il ragazzino, spacciandolo per suo figlio, per conoscere e molestare altri ragazzi suoi amici, quattro dei quali tra i 16 ed i 17 anni, hanno poi denunciato gli abusi: baci e palpeggiamenti. Gli agenti stanno adesso cercando di appurare se l’uomo molestasse anche suo figlio e se le pratiche di riconoscimento della paternità siano regolari.

Abusi su quattro minori – Secondo le ricostruzioni effettuate dalla polizia, E.R., divorziato e padre di due figli adulti, si recava in Brasile da privato cittadino con la scusa di insegnare ai bambini del luogo il lavoro di muratore. L’uomo, titolare di una piccola impresa edile e ultimamente gestore di un banco ambulante per la vendita di bibite e panini, ne avrebbe invece approfittato per portare in Italia gli adolescenti – una decina, secondo gli inquirenti – impiegandoli poi nei propri cantieri in condizioni da sfruttamento. I reati sarebbero stati commessi anche nella zona della Valdelsa: il sessantenne, infatti, avrebbe abusato sistematicamente anche di quattro minorenni, tre italiani e uno di origine straniera, della cittadina valdelsana, dove era molto conosciuto. A questo proposito, gli investigatori hanno rivolto un appello a tutta la cittadinanza chiedendo che chiunque sia a conoscenza di fatti, persone o altri elementi utili alle indagini in corso, lo comunichi al Commissariato di Poggibonsi.

Francesca Theodosiu