Nuovo impegno degli Stati Uniti in Asia e nel Pacifico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:55

Impegno nell’area – Nonostante il saldo negativo del bilancio federale degli Stati Uniti, Barack Obama continua ad impegnarsi all’estero. Al suo ritorno a Washington ha affermato di volersi impegnare nelle regioni dell’Asia e del Pacifico. L’intervento degli Stati Uniti nell’area prevede l’utilizzo di mezzi economici e militari. L’azione è volta a tutelare le coste nord dell’Australia, che verrà stazionata giornalmente dai marines americani a partire dal prossimo anno.

Influenza della Cina – L’impegno degli Stati Uniti è finalizzato a contrastare l’influenza della Cina in Australia,  che sta conducendo ad una situazione di insicurezza nazionale. A tal proposito Obama intende sollevare la questione spinosa delle dispute territoriali che interessano il Mar Cinese Meridionale al vertice dell’Asia orientale di questa settimana a Bali.

Priorità assoluta –  Nonostante la crisi l’America continua a dare l’immagine di sé come la potenza che gestisce la pace mondiale. Obama ha sottolineato che la riduzione di spesa della difesa americana non andrà a discapito di questo intervento e della sicurezza internazionale. La missione nell’area Asia- Pacifico è ora considerata dagli Stati Uniti una priorità assoluta, al pari dell’Iraq e dell’ Afghanistan.

 

Michela Santini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!