Home Spettacolo Musica Africa Unite 30mo: il concerto, prima parte (foto)

Africa Unite 30mo: il concerto, prima parte (foto)

Africa Unite, 30mo, Concerto, Foto. 1981 – 2011, trent’anni sono passati da quando Bunna e Madaski, nell’anno in cui moriva il re del reggae, Bob Marley, fondavano gli Africa Unite. Con il coraggio nel proporre qualcosa che aveva davvero un sapore di novità in Italia, i ragazzi di Pinerolo non pensavano probabilmente che si sarebbero ritrovati, a distanza di così tanto tempo, a festeggiare un anniversario così importante, ospitando on stage i compagni d’avventura della loro bellissima carriera.

Il concerto. E’ il Live Club di Trezzo, alle porte di Milano, ad ospitare la festa. Per l’occasione ci sono davvero tutti: da Max Casacci dei Subsonica a Manuel Agnelli degli Afterhours, da Nina Zilli a Emiliano e Nitto dei Linea 77, da Giuliano Palma a Alioscia Bisceglia e Patrick Benifei dei Casino Royale, da Luca Morino a Mama Marjas, da Jaka ai Franziska, da Mgz a Raphael (Eazy Skankers), da Tommy Massara (Extrema) a Mario Riso (Rezophonic), da Nikki a Count Ferdi (Bluebeaters), da Cato a Paolo ‘De Angelo’ Parpaglione e la lista continua…

Sono gli Africa Unite, ultima formazione, ad aprire le danze con “Il partigiano John” e “Bit Crash”. Traspare l’emozione della band, soprattutto gli occhi di Madaski svelano la soddisfazione e l’orgoglio per quanto fatto in questi anni, per quanto costruito, per questo prodotto davvero originale, per una band reggae assolutamente diversa e originale rispetto alle altre.
I primi ospiti sono i Franziska per “Here and Now”: gli Africa Unite, veri protagonisti della serata, lasciano umilmente spazio agli amici che salgono on stage, perché la festa sia la festa di tutti.

Avanti con “Mr. Time” e “Così sia”, per poi passare a “Cool Running” con Ferdinando Masi alla batteria.
Siamo soltanto alla settima canzone e lo show sarà davvero lungo e pieno di sorprese. E’ la volta di Giuliano Palma accompagnato dal fedele Merigo: per loro c’è “Scegli” e the King infiamma il Live club con un’interpretazione come sempre perfetta.
Ecco “Reality” e questa volta gli Africa Unite accolgono Jaka: il suo è un intervento importante, il pubblico apprezza ed è chiaro a tutti che quello che si sta assaporando sarà veramente un concerto memorabile. Original Africa Unite per “La storia” e “Notti” e la festa continua.

Pier Luigi Balzarini

Cliccando in basso a destra si accede ad un’esclusiva photogallery del concerto

Fotografie di Pier Luigi Balzarini, in esclusiva per Newnotizie