Anziana picchiata e uccisa a Napoli

Aveva le mani legate – Il corpo della donna, Antonietta Gigante, 76 anni, è stato trovato questa mattina dagli agenti di polizia, riverso sul letto, le mani legate dietro la schiena e con delle evidenti contusioni sul viso e su tutto il corpo. L’assassino o gli assassini, l’hanno colpita ripetutamente e violentemente alla testa con un martello, trovato vicino al letto e poi sono scappati con i soldi della vittima mettendo a soqquadro l’intero appartamento.

Viveva da sola -La donna, vedova, viveva da sola nell’appartamento di via Alice a Licola, nel comune di Pozzuoli, dove era conosciuta da tutti come una donna gentile e disponibile, anche se un pò schiva. Il corpo è stato ritrovato da una vicina che era andata a portarle dei medicinali come d’abitudine, e ha subito avvisato la polizia e la figlia dell’anziana. Alcuni testimoni avrebbero visto due o tre ragazzi allontanarsi velocemente dalla zona.

Tentativo di rapina nei giorni precedenti – Sempre secondo il racconto dei vicini della signora, già qualche giorno fa aveva subìto un tentativo di rapina, ma i malviventi non erano riusciti a forzare la serratura. Gli inquirenti sospettano che la donna non abbia voluto rivelare agli aggressori dove teneva il denaro suscitando la loro rabbia sfociata in una violenza inaudita. Scappando però hanno perso una banconota da 50 euro, che la scientifica sta già esaminando e che potrebbe essere determinante per il riconoscimento dei colpevoli.

Marta Lock