Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Attiviste israeliane per un “Amore senza confini”

Attiviste israeliane per un “Amore senza confini”

Tel Aviv – “Amore senza confini. Sostegno a Aliaa el-Mahdi. Le sorelle israeliane”. Così recita lo striscione in lingua ebraica, araba e inglese, esposto da un gruppo di giovani attiviste israeliane riunitesi in una casa occupata sul Rotschild Boulevard di Tel Aviv. La manifestazione “Amore senza confini” è partita dall’iniziativa di Or Tepler e ha visto la collaborazione della fotografa Maia Rimer, autrice dello scatto che ritrae le 50 donne nude in una foto di gruppo. Unite e forti. Per esprimere il massimo appoggio alla giovane blogger egiziana che neanche una settimana fa aveva postato una sua foto in bianco, nero e rosso nella quale compariva ritratta in un nudo integrale. Dopo la pubblicazione delle  foto, la blogger è stata  ferocemente criticata da più parti, ricevendo migliaia di attacchi offensivi  su internet e diverse minacce di morte.

 

“ Una donna libera è il contrario di una donna leggera ” ( S. de Beauvoir ) – Il ritratto di Aliaa el-Mahdi, d’una innocenza disarmante, è stato un gesto di rivolta epocale ed il simbolo di una nuova lotta nel Medio Oriente contro la segregazione femminile e “contro una società violenta, razzista e sessista”. Una lotta per la libertà delle donne e la libertà d’espressione alla quale le sorelle israeliane hanno sentito il dovere di partecipare con un gesto di grande solidarietà femminile.

 

Mario Paciolla