Serie A, Siena-Atalanta 2-2: doppio Denis non basta per stendere i toscani

Siena-Atalanta 2-2 – Si conclude sul punteggio di 2-2 lo spettacolare match tra Siena ed Atalanta disputato all’Artemio Franchi. Entrambe le squadre dunque continuano nel cammino positivo che porta alla salvezza e tengono lontane le zone calde della classifica. Bergamaschi per due volte in vantaggio con l’ariete Denis, si fanno raggiungere prima da D’Agostino su calcio di rigore e poi da Gazzi nel finale, rischiando anche di perdere nelle mischie degli ultimi minuti. Bella la prova degli uomini di Sannino che nonostante il doppio colpo subìto riescono a tenere il dominio del terreno di gioco per l’intera gara. I toscani salgono quindi a 14 punti mentre l’Atalanta resta ad un punto di distacco nonostante la dura penalizzazione.

Primo tempo di rigore – L’unica novità rispetto alle previsioni della vigilia è in casa Siena. Sannino infatti, preferisce Larrondo a Gonzalez per sostituire l’infortunato Calaiò. Ed è proprio l’attaccante argentino ad impensierire Consigli nei primi minuti. I padroni di casa spingono da subito sull’acceleratore ma non riescono a sfruttare i tanti calci d’angolo collezionati nel corso della gara e a sorpresa è l’Atalanta a passare in vantaggio. Denis si inserisce alle spalle dei difensori bianconeri, cerca di superare Pegolo in dribbling e viene messo giù dal portiere avversario. Calcio di rigore che lo stesso Tanque trasforma senza esitazioni. Non si fa attendere la reazione dei toscani che continuano a provarci con Larrondo e con Brienza, ma il gol del pareggio arriva soltanto al 44′, ancora dagli undici metri. Tutto nasce dagli sviluppi di un calcio d’angolo con Manfredini (appena entrato) che stende in area Larrondo. D’Agostino si presenta sul dischetto e trasforma il penalty concesso dall’arbitro Doveri.  1-1 all’intervallo.

Gazzi risolve nel finale – Secondo tempo che inizia sulla falsa riga del primo, con il Siena alla ricerca del vantaggio e l’Atalanta che ci prova in contropiede. Sono proprio gli ospiti a riportarsi in avanti ancora grazie a Denis che sfrutta un cross perfetto di Raimondi colpendo di testa alla sua maniera. 2-1 e tutto da rifare per i bianconeri che però non gettano la spugna. D’Agostino sempre dalla bandierina prova a dare la scossa ai compagni di squadra, ma i numerosi calci d’angolo servono soltanto a creare scompiglio e proteste per trattenute e presunti falli dei difensori nerazzurri. Girandola di sostituzioni da entrambe le parti e, quando il cronometro si avvia verso la fine, arriva la zampata decisiva dei toscani. Ennesimo corner di D’Agostino, palla per Reginaldo che ci prova dal limite con Consigli che respinge sui piedi di Gazzi. Impossibile sbagliare per l’ex Bari. Finale arrembante del Siena che però non trova il gol vittoria. Dopo 4′ di recupero, l’arbitro Doveri fischia la fine sul punteggio di 2-2.

Giuseppe Carotenuto