Sardegna e Sicilia piegate dalle alluvioni

Inondata dalla piena – La cittadina di Guspini è stata allagata dalla piena del rio Lu Zifuru, e le sue acque hanno trascinato via delle macchine distruggendole, mentre tra gli abitanti non ci sono vittime. Alcune scuole della Gallura rimarranno chiuse, così come tutte quelle di Nuoro e Cagliari dove si sono verificate diverse frane e lo stato di allerta è massimo in tutto il sud dell’isola almeno per i prossimi due o tre giorni.

Situazione critica a Messina – Guasti alla rete elettrica e allagamento di intere cabine hanno provocato black out in numerosi comuni della provincia di Messina, mentre le situazioni più gravi si sono verificate a Barcellona Pozzo di Gotto, dove il torrente Longano ha esondato a causa delle forti piogge, e le sue acque hanno inondato numerosi edifici, oltre a provocare il cedimento di un ponte.  Gli allagamenti e smottamenti avvenuti nella zona di Messina hanno causato la chiusura della linea ferroviaria Palermo-Messina, non sostituibile da mezzi alternativi in quanto anche la statale 113 e l’autostrada avrebbero dei tratti bloccati.

Provincia di Catanzaro sotto il diluvio – Sembra un vero e proprio diluvio quello che si sta abbattenzo su Lamezia Terme, al punto da far diramare alla Protezione Civile un invito ai cittadini a non uscire di casa a meno che non sia strettamente necessario. Il vortice di bassa pressione permarrà nel sud della penisola fino al prossimo week end.

Marta Lock