Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Somalia, attacco pirata all’Andrea Doria

CONDIVIDI

Attacco all’Andrea Doria – La nave italiana Andrea Doria si trovava stamane al largo delle coste della Somalia, e l’equipaggio era stato incaricato di monitorare un natante somalo sul quale era stato dato l’allarme per sospetta pirateria. Le due imbarcazioni si trovavano a circa dodici chilometri dalla località di Gaalogod, in Somalia. L’operazione di avvistamento ed avvicinamento stava procedendo con apparente tranquillità, quando, secondo le prime informazioni e testimonianze rese dall’equipaggio, alcuni spari hanno colpito il personale dell’Andrea Doria che era stato imbarcato sul gommoni che facevano parte della nave. Questi primi colpi di arma da fuoco, secondo una nota della guardia costiera provenivano non solo dall’imbarcazione che si stava controllando, ma anche da terra, da un luogo imprecisato. I militari dell’Andrea Doria hanno dunque aperto a loro volta il fuoco, rispondendo all’attacco. Del seguito delle rappresaglie per ora si sa soltanto che nessun militare italiano è stato ferito.

Operazione Ocean Shield – L’Andrea Doria, che fa parte della Task Force 508 della Nato, ha l’espresso incarico di sorvegliare i mari contrastando la pirateria al largo delle coste somale. Compito che le è stato assegnato lo scorso giugno, sotto il comando del Contrammiraglio Guarliero Mattesi. Si tratta della più vasta operazione Ocean Shield, che vede diverse forze militari impegnate contro il problema della dilagante pirateria, che evidentemente ad oggi non è ancora, come spesso si pensa, tema di romanzi o di avvincenti racconti sul passato.
(Nella foto: l’Andrea Doria)

S. K.