Pagelle Napoli-Manchester City: Cavani implacabile, muro De Sanctis

CONDIVIDI

Pagelle Napoli-Manchester City – Il Napoli realizza l’Impresa. Quella con la I maiuscola, non una qualsiasi. I partenopei si impongono per 2-1 sul Manchester City e fanno un passo in avanti fondamentale verso la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League. A regalare i tre punti agli azzurri è Edinson Cavani, autore della doppietta decisiva. Primo gol al 18′, di testa su corner di Lavezzi. Dopo il pari di Balotelli, arrivato poco dopo la mezz’ora, a inizio ripresa ecco la replica del Matador, stavolta con un destro al volo su cross da sinistra di Dossena. A fine gara Mazzarri è raggiante: “Mi voglio proprio godere questa vittoria, non era facile pensare di poter vincere. A Manchester già facemmo qualcosa di straordinario, per certi versi però questa partita è stata ancora più difficile perché potevamo solo vincere. Il campionato? Qualche punto, come già è successo, lo perderemo, ma ai ragazzi non posso chiedere di più: riuscire a fare sempre quello che abbiamo fatto questa sera è quasi impossibile“.

NapoliCavani 7,5: Assieme ad un De Sanctis versione Superman (almeno tre gli interventi strepitosi del portiere azzurro), il migliore della magica serata napoletana. Brucia Yaya Tourè e supera Hart con una deviazione beffarda in occasione del primo gol. Scaraventa in rete un destro al volo tanto elegante quanto efficace sul secondo. Con la sua doppietta regala una partita indimenticabile ai 60.000 del San Paolo. Con quelli di ieri sera, i gol in Champions League sono 4 in 5 gare. De Sanctis 7,5, Cannavaro 7, Lavezzi 7, Campagnaro 6,5, Maggio 6,5, Inler 6,5, Dossena 6,5, Gargano 6, Hamsik 6, Dzemaili 5,5, Fernandez s.v., Pandev s.v., Aronica 5,5: Ha la sfortuna di vedersela con il più in palla del City: è dalla sua parte, infatti, che si muove Silva. Sfortunato sul gol degli inglesi, quando colpisce male con il destro e il pallone termina proprio sui piedi dello spagnolo. Va meglio nella ripresa, almeno fino all’ingresso di Aguero, un altro con il passo rapido che lo fa soffrire (All. Mazzarri 7,5).

Manchester CitySilva 6,5: Tenuto a riposo per più di un’ora nel match di sabato scorso contro il Newcastle, dimostra di essere di gran lunga il più in forma dei suoi. Parte dalla corsia di destra ma finisce spesso per accentrarsi, riuscendo a costruire le migliori trame degli inglesi. A volte si intestardisce troppo nel dribbling, ma rimane l’uomo più pericoloso. Hart 6, Yaya Touré 6, Balotelli 6, Zabaleta 5,5, Kompany 5,5, Lescott 5,5, Milner 5,5, De Jong 5, Dzeko 5, Johnson s.v., Nasri s.v., Aguero s.v., Kolarov 4,5: Come ai tempi della Lazio, finché si tratta di spingere va tutto bene. E’ la fase difensiva che è tutta da rivedere. A cominciare dal primo gol di Cavani, quando si dimentica di coprire il primo palo. Male anche nella ripresa: Hamsik prima e Maggio poi lo saltano con grande facilità e per poco il Napoli non fa il terzo gol (All. Mancini 5).

Pier Francesco Caracciolo