Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Spese militari della Difesa per 500 milioni: Scoppia la polemica

CONDIVIDI

Le spese militari – Oggi ci sarà il voto in commissione Difesa alla Camera per l’autorizzazione alle spese sugli armamenti, che hanno raggiunto ormai nel 2011 circa 20,5 miliardi di euro. L’acquisto riguarda 500 veicoli leggeri, blindati con cannoni da 120 mm, e sistemi per localizzare sorgenti di fuoco.

La polemica – Il capogruppo dell’Italia dei Valori Augusto Di Stanislao ha presentato una mozione per chiedere di fermare lo “shopping militare e rivedere i programmi di spesa in scadenza”.
Proprio nei giorni in cui il governo è alla ricerca di circa 30 miliardi per approvare le manovre necessarie a risollevare il paese dalla crisi stagnante in cui si trova, infatti, l’acquisto di armamenti non è considerato necessario dall’Idv.
Anche perché a quanto pare il settore degli armamenti non risente della crisi, il settore delle spese militari infatti, è cresciuto nel 2010 dell’8,4%, con una spesa addizionale di 3,4 miliardi di euro.
Dopo la dura protesta della società civile contro l’acquisto dei famosi F35 anche questo shopping militare sembra essere destinato ad alimentare nuove polemiche.

Matteo Oliviero