Markel e Sarkozy elogiano Monti: Impressionanti riforme strutturali

Monti a Strasburgo – Il presidente Monti ha incassato oggi la piena fiducia di Francia e Germania: “Fiducia nell’Italia e nelle sue impressionanti riforme strutturali”, ha detto la cancelliera tedesca. Frase condivisa pienamente da Sarkozy che ha definito Monti un amico che chiama più volte semplicemente Mario.
Merkel e Sarkozy condividono la “volontà di sostenere e aiutare il governo italiano presieduto da Mario Monti. Abbiamo voluto sottolineare la nostra fiducia, e siamo molto felici di aver potuto scambiare opinioni con il premier Monti su tutti gli argomenti che riguardano l’Unione Europea e l’Italia“.
Auguro a Mario Monti tanto successo nel suo programma che non è facile“, ha detto la cancelliera tedesca, definendo “molto costruttivo l’incontro con Sarkozy e il premier italiano. Noi faremo tutto quanto è necessario per difendere l’euro. I mercati hanno perso fiducia nella moneta unica e dobbiamo dimostrare che di essa ci si può fidare“.

Pareggio di bilancio – Monti ha illustrato ai suoi partner cosa intende fare per risollevare l’economia italiana. “Ho illustrato il programma in corso di articolazione del governo, e ho insistito nell’interesse che l’Italia ha di perseguire in modo rigoroso gli obiettivi di consolidamento della finanza pubblica, entro termini serrati, confermando l’obiettivo del pareggio di bilancio nel 2013 e in modo sostenibile. La sostenibilità implica anche una crescita economica non inflazionistica, non alimentata dal disavanzo. Questo significa riforme strutturali. L’ Italia ha un rilevante avanzo primario, ma deve fare sforzi particolari. Non è in discussione l’obiettivo del pareggio di bilancio, esiste un problema più generale di cosa accade se si entra in una fase recessiva. Credo sia doveroso per ogni paese fare il compito a casa, come ha detto la cancelliera Merkel“, è quanto ha detto Monti subito dopo l’incontro.

Matteo Oliviero