Rehn incontra Monti: Italia può farcela. E’ sulla strada giusta

Monti incontra Rehn – Dopo l’incontro con Sarkozy e Merkel, il presidente Italiano oggi ha incontrato il commissario Ue agli Affari economici Olli Rehn,il quale è tornato a parlare delle dure “sfide che l’Italia deve fronteggiare oggi sono drammatiche e molto forti”.
Ma anche se il tempo strige “l’Italia ha le carte per superare la crisi. I fondamentali economici sono solidi e le priorità fissate da Monti sono quelle giuste, e le appoggio pienamente. A partire dalla riforma del mercato del lavoro, il sistema delle pensioni e la giustizia: L’Italia deve avere un atteggiamento aggressivo in tema di riforme strutturali“.
Monti quindi incassa anche la fiducia di Rehn sulle riforme da attuare per il nostro paese.
Sono lieto che ci sia una nuova e rinnovata presenza dell’Italia sulla scena europea. L’Italia ha bisogno dell’Europa ma l’Europa ha bisogno di un’Italia forte. E’ stato uno dei Paesi fondatori del’Ue ed è importante soprattutto in questo contesto dove si discute di una riforma della governance dell’Ue“, ha continuato Rehn.

In Italia – Per quanto riguarda le prossime mosse di Monti c’è solo da attendere, a partire dalla nomina dei sottosegretari, ai primi provvedimenti in materia fiscale ed economica. “Monti ha sottolineato che l’Italia ha dimostrato nel suo recente passato di aver compiuto progressi significativi in materia di consolidamento fiscale, mentre l’impegno a rendere tale consolidamento sostenibile sarà attuato in tempi rapidi con misure di impulso alla crescita. Il Presidente del Consiglio – afferma ancora il comunicato – ha riconfermato l’impegno a raggiungere gli obiettivi stabiliti in sede europea (ed in particolare il pareggio di bilancio nel 2013), identificando con chiarezza un programma di riforme strutturali ‘equo ma incisivo’ da perseguire con il consenso delle parti sociali“, quanto si legge in una nota diffusa dalla presidenza del Consiglio.

Matteo Oliviero