Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Scattone docente al liceo di Marta Russo

Scattone docente al liceo di Marta Russo

Libero d’insegnare – Il professor

Giovanni Scattone insegna filosofia nello stesso liceo scientifico frequentato da Marta Russo, la studentessa universitaria che uccise nel 1997 con un proiettile sparato da una delle finestre della facoltà di Giurisprudenza. Scontata la pena di 5 anni e 4 mesi per omicidio colposo, l’ex assistente alla cattedra di Filosofia del Diritto ha ottenuto la cancellazione della pena accessoria di interdizione dai pubblici uffici ed è tornato libero di insegnare.

Costretta a rispettare le sentenza – Tecla Sannino, preside del liceo Cavour in cui da settembre insegna Scattone, ha lasciato trapelare che la nomina ha creato qualche preoccupazione tra il corpo insegnanti per la “difficile situazione” venutasi a creare e ha spiegato di essere “tenuta a rispettare la sentenza della Cassazione e le normative vigenti che prevedono nomine di docenti supplenti secondo le graduatorie provinciali, curate dall’Ufficio ambito territoriale“.

Scattone faccia un altro mestiere – Aureliana Russo, madre di Marta, ha espresso ai giornalisti de’ Il Fatto il proprio rammarico: “All’inizio dell’anno la madre di un’ alunna mi telefonò sconvolta per dirmi la novità: Scattone insegnava lì. Mi disse che volevano fare qualcosa per protestare, ma poi non ho più sentito nessuno, né tantomeno ho telefonato io. Del resto con chi me la potrei prendere? Con l’ultima sentenza Scattone non è più interdetto dai pubblici uffici, quindi… Capisco che si debba guadagnare il pane ma dovrebbe fare un altro mestiere. Dopo un delitto così atroce, lui non può essere un educatore di giovani; proprio lui non può insegnare filosofia. In tutte le scuole dove è andato ad insegnare i genitori si sono ribellati ma non hanno potuto far niente. E’ la legge“.

Irene Lorenzini