Un presentatore giapponese si ammala di leucemia dopo aver mangiato verdure di Fukushima

Provenienti dalla zona vicina alla centrale nucleare- All’indomani del tragico tsunami giapponese che travolse il giappone a marzo, Otsuka Norikazu, un famoso presentatore nipponico, aveva mangiato in diretta televisiva delle verdure provenienti dalla zona della centrale di Fukushima, particolarmente colpita dal disastro. Con il suo gesto voleva tranquillizzare la popolazione, allarmata dalla possibilità di una contaminazione nucleare dei prodotti della terra. Adesso -come riporta il quotidiano spagnolo El Mundo- lontano dai riflettori cerca di curarsi dalla leucemia linfatica acuta che gli è stata diagnosticata.

Campagna per tranquillizzare la popolazione- In seguito a una terribile catena di incidenti causati dal terremoto e dallo tsunami, una consistente quantità di radiazioni fuoriscì dalla centrale nucleare di Fukushima. Le autorità proibirono alla popolazione di avvicinarsi a meno di venti kilometri dalla zona e di mangiare prodotti freschi- come latte e verdure- provenienti dalle zone vicine alla centrale. Alcune settimane dopo, il governo decise di abolire le restrizioni. Il politico Yasuhiro Sonoda, membro del partito al governo, decise di bere un bicchiere d’acqua proveniente dalla centrale nucleare, per dimostrare alla gente che, una volta trattata, non costituiva nessun pericolo per la salute. Al gesto del politico si unì quello del presentatore Otsuka e della sua collaboratrice che mangiarono delle verdure. Alcuni giorni dopo al presentatore gli fu diagnosticata la leucemia.

Vuole tornare in tv- – Nonostante l’improvvisa malattia, il presentatore si mostra ottimista e spera di poter tornare in televisione il prossimo anno “voglio prendermi una pausa per colpa dell’improvvisa e inesperata malattia – ha dichiarato ad un’agenzia di notizie giapponese-, ma promotto ai miei telespettatori che resisterò con tutte le mie forze e tornerò con un sorriso alla stessa ora di sempre”.
Annastella Palasciano