Home Spettacolo Musica Francesco Renga emoziona il pubblico di Mestre con il suo Orchestraevoce Tour

Francesco Renga emoziona il pubblico di Mestre con il suo Orchestraevoce Tour

Un concerto per uno scopo importante – In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne il Teatro Toniolo di Mestre ha ospitato Francesco Renga accompagnato da 35 maestri d’orchestra. Una delle migliori voci del panorama musicale italiano, una scaletta composta da alcune delle più belle canzoni degli anni sessanta e settanta e un obiettivo importante: non poteva esserci una formula migliore per sensibilizzare la cittadinanza su una tematica purtroppo sempre attuale e sui progetti ideati dal Comune di Venezia per sostenere e aiutare le donne in difficoltà e vittime di abusi.

Il concerto – Francesco Renga ha presentato i brani che nel 2009 hanno dato vita all’album Orchestraevoce accompagnato dalla Ensemble Symphony Orchestra diretta dal Maestro Giacomo Loprieno. Canzoni ormai entrate di diritto nella storia della musica italiana come L’immensità, Se perdo te, Io che non vivo senza te, L’ultima occasione o Pugni chiusi hanno introdotto i numerosi spettatori di questo speciale concerto in un’atmosfera musicale emozionante e quasi essenziale pur proponendo dal vivo arrangiamenti complessi e ben curati che ben sottolineano le capacità vocali di Renga, che ha saputo gestire con ironia anche qualche problema tecnico sul palco.
La seconda parte del concerto si è aperta sulle note di Lei, brano dedicato dal cantautore a tutte le donne ricordando la lodevole iniziativa a cui erano destinati i fondi ricavati dalla serata. L’esecuzione impeccabile di Un amore così grande (brano che ha anche segnato la fine del live in un applauditissimo bis), l’intensità di Dio come ti amo, e l’emozionante La voce del silenzio sono state seguite dalle due canzoni che Renga ha presentato con successo al Festival di Sanremo: Angelo e Uomo senza età.
La tappa mestrina del Orchestraevoce Tour 2011 si è conclusa con Non si può morire dentro e La mente torna, confermando il talento di Francesco Renga e la sua bravura nell’aver reinterpretato dei grandi successi dando loro una nuova, affascinante, veste.

Il Centro Donna – Il concerto di Renga, da sempre impegnato in prima linea per sostenere cause meritevoli come la recente iniziativa del Cesvi a favore delle Case del Sorriso (tutte le informazioni sono disponibili sul sito ufficiale del Cesvi), aveva lo scopo di raccogliere fondi da devolvere ai progetti a favore delle donne ospiti delle case protette del Centro Donna del Comune di Venezia. Il Centro è uno spazio pubblico attivo dagli anni ottanta in cui si svolgono attività, iniziative e si aiutano le donne che subiscono violenze, maltrattamenti o hanno bisogno di un aiuto concreto per trovare lavoro o inserirsi nella comunità.

Beatrice Pagan