Probabili formazioni Lazio-Juventus: dubbio Cisse-Rocchi, Pirlo da valutare

Probabili formazioni Lazio-Juventus – Lo stadio Olimpico di Roma accende i riflettori sul match clou della 13^ giornata. Ieri sera l’Udinese si è presa, almeno per una notte, il primato in classifica: oggi tocca a Lazio e Juventus rispondere ai friulani. Capitolini e bianconeri, appaiati in classifica a quota 22 punti (ma Conte ha una partita in meno, quella da recuperare martedì sera a Napoli), sono i meno battuti di tutta la serie A: una sola sconfitta per gli uomini di Reja, nessuna per Buffon e compagni. I tifosi, consci del fatto che la Lazio in casa fa più fatica che fuori, hanno fiutato l’importanza del match: l’Olimpico sarà esaurito in ogni ordine di posto. “La partita con i bianconeri ci darà le dimensioni esatte della nostra forza, per la Lazio è una gara chiave: in casa non abbiamo mai fatto grandi prove – ha ammonito Edy Reja -. Bisognerà fare una grande prestazione e cercare di vincere, sappiamo bene il valore dei bianconeri ma abbiamo grande considerazione di noi stessi. Sarà dura per la Juve farci fuori“. Anche Conte non ha nascosto l’importanza della gara: “Quella con la Lazio è la Partita con la P maiuscola. Affronteremo una squadra forte che lo scorso anno ci ha preceduto in classifica, che si è rinforzata e nella quale Reja sta facendo un ottimo lavoro. È una formazione molto fisica, è ormai stabilmente nei piani alti della classifica e ha tutte le possibilità di fare un ottimo campionato. Nessun timore, però: andremo a giocare il nostro calcio, cercando di fare la partita come sempre“. Fischio d’inizio alle ore 20.45, arbitro Gianluca Rocchi di Firenze. Diretta tv su Sky Sport 1, Sky Calcio 1 e Premium Calcio 1.

Lazio – Reja deve ancora risolvere un paio di dubbi. Il primo riguarda il reparto arretrato, e precisamente la coppia centrale: Stankevicius, Biava e Diakité sono in lizza per due maglie (Dias non è stato convocato). La sensazione è che toccherà al francese accomodarsi in panchina, ma non sono escluse sorprese. Discorso simile in avanti, dove Reja non ha ancora scelto il compagno del rientrante Klose: Cisse è in leggero vantaggio su Rocchi. In mediana toccherà ancora a Lulic, preferito a Gonzalez. Questa la probabile formazione (4-3-1-2): Marchetti; Konko, Stankevicius, Biava, Radu; Brocchi, Ledesma, Lulic; Hernanes; Klose, Cisse. A disposizione: Carrizo, Diakitè, Scaloni, Cana, Gonzalez, Sculli, Rocchi. All. Reja. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Del Nero, Mauri, Garrido, Bizzarri, Dias, Kozak, Makinwa, Matuzalem.

Juventus – Un solo dilemma per Conte: Andrea Pirlo. Il centrocampista bresciano, regolarmente convocato, anche ieri si è allenato a parte e stamattina effettuerà il test decisivo. Se non dovesse farcela, nessun cambio di modulo: al suo posto giocherebbe Pazienza, per la prima volta in campo dal 1′. Per il resto, confermata la formazione che battuto Inter e Palermo, con Matri punta centrale sostenuto da Pepe a destra e Vucinic a sinistra. Tra Elia, Giaccherini, Krasic ed Estigarribia, due andranno in panchina e due in tribuna. Questa la probabile formazione (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pepe, Matri, Vucinic. A disposizione: Storari, De Ceglie, Pazienza, Elia, Giaccherini, Del Piero, Quagliarella. All. Conte. Squalificati: nessuno. Indisponibili: nessuno.

Pier Francesco Caracciolo