Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Studentessa italiana uccisa a New York

CONDIVIDI

Viveva a Manhattan da 4 anni – La studentessa italiana di 36 anni, Rita Morelli, si trovava a New York da quasi quattro anni, frequentava un corso all’Hunter College di Manhattan e, per mantenersi gli studi, lavorava come cameriera. Un vicino racconta che era una ragazza molto dolce e sempre in movimento, divisa tra la scuola e gli studi che stava seguendo, e il suo lavoro al ristorante.

East Harlem è una zona tranquilla – E’ a 100 metri dalla centrale di polizia il palazzo nel quale abitava la ragazza originaria di una cittadina in provincia di Pescara, ed è sempre stata considerata una zona molto tranquilla. Rita stava per laurearsi, e in quella città che l’aveva accolta, aveva trovato anche l’amore. E’ stato proprio il fidanzato, dipendente anche lui del ristorante, a trovare il suo cadavere giovedì notte.

E’ stata accoltellata – Il ragazzo, a lungo interrogato dalla polizia, non è sospettato per il delitto. L’assassino, probabilmente un tossicodipendente che non era riuscito a ottenere il bottino che aveva previsto, l’ha colpita con due coltellate al petto e una alla gola, ma il corpo presentava anche dei segni di strangolamento. Secondo quanto riferito dal New York Post era da ben 20 anni che un cittadino italiano non veniva ucciso nella Grande Mela.

Marta Lock