Home Spettacolo Cinema

Le conseguenze dell’amore: gran bel film di Sorrentino con uno straziante Servillo su Iris

CONDIVIDI

Le Conseguenze dell’amore su Iris: godersi film di alta qualità senza doversi alzare dal divano di casa dirottandosi verso qualche cinema dalla programmazione rispettabile (quindi non multisala) è una realtà tangibile grazie al ricco bouquet di pellicole di pregio offerto da Iris, canale non a pagamento Mediaset diretto dalla brava Miriam Pisani. Domani sera, lunedì 28 novembre, verrà trasmesso il film Le conseguenze dell’amore una vera perla del cinema contemporaneo diretto da Paolo Sorrentino. Una sorta di noir alquanto sofisticato risalente al 2004 il cui protagonista è un Tony Servillo in stato di grazia prima che scoppiasse la Servillo-mania ed il nostro cinema si accorgesse di un interprete del suo calibro.

Un film sull’assenza: sul baratro che deriva dalla mancanza dell’amore, dell’amicizia: il tutto filtrato dai malinconici pensieri di Titta Di Girolamo, privo di immaginazione e cronicamente insonne, prigioniero di una metodica quotidianità. Il personaggio incarnato da Servillo si ritrova a dover gestire, a causa di un errore del passato, dei rapporti con Cosa Nostra nonché una dipendenza grave dall’eroina. In questo quadro desolante di perfetta solitudine arriva sotto forma di Sofia l’Amore. Raccontato così appare estremamente banale, è per questo che i film non sono romanzi fatti per essere raccontati…è per questo che suddetta opera merita massima attenzione. La tragica e silenziosa rivoluzione di Titta, che intuisce quanto possano essere devastanti le conseguenze dell’amore, trova il proprio apogeo in un finale crudo, di bellissima tristezza. Impossibile non menzionare la splendida fotografia del film che concorre significativamente a renderlo un prodotto estremamente ricercato.

Valeria Panzeri