Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Minacciava i negozianti per ottenere il “pizzo”

Minacciava i negozianti per ottenere il “pizzo”

Minacce aggravate – E’ questa l’accusa mossa all’esattore serbo di 44 anni catturato oggi dalla polizia di Roma, denunciato nei giorni scorsi dalla titolare di un negozio di frutta in zona Ponte Milvio. Secondo la testimonianza della donna di origine straniera, tutto era cominciato nel 1992, quando aveva avuto bisogno di ottenere un piccolo prestito, e per farlo si era rivolta ad un usuraio. Ma i tassi di interesse applicati dal creditore, lo avevano fatto crescere a dismisura, oltre a diventare molto onerosi per la donna.

Il debito era estinto ma lui continuava a pretendere gli interessi – L’usuraio, nonostante l’estinzione del debito, aveva continuato a chiedere gli interessi alla commerciante, mandando il serbo nel suo negozio a minacciarla perfino con una pistola. La donna, stanca dei soprusi e delle minacce, ha filmato uno degli episodi in cui l’uomo si recava nel suo negozio a esigere il “pizzo”, poi ha chiamato la Squadra Mobile che è intervenuta cogliendolo sul fatto, risalendo così al suo mandante, un usuraio di 65 anni, a casa del quale gli agenti hanno subito fatto irruzione.

Agendine con i nominativi – Nel suo appartamento gli agenti hanno trovato 8 agendine con i nomi e le cifre da esigere e numerosi oggetti in oro, appartenenti alla vittima e lasciati in pegno all’aguzzino, e 2.000 euro in contanti. L’uomo è agli arresti con l’accusa di minacce aggravate e usura, mente il complice serbo è accusato di minacce aggravate a scopo di estorsione.

Marta Lock

Comments are closed.