Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Yemen, designato esponente dell’opposizione per guidare il governo transitorio

Yemen, designato esponente dell’opposizione per guidare il governo transitorio

In attesa delle elezioni presidenziali, previste per il 21 febbraio prossimo, che dovrebbero sancire, o almeno è questo l’auspicio, il passaggio del testimone dal vecchio regime del 69enne Ali Abdallah Saleh, al potere ininterrottamente a Sanaa da 33 anni, ad un nuovo governo democraticamente eletto, è stato nominato oggi (fonte agenzia di stampa yemenita Sheba) il premier dell’esecutivo di transizione che guiderà lo Yemen fino alle presidenziali: si tratta di Mohamed Basindawa, attuale capo dell’opposizione.
Basindawa aveva fatto parte dell’amministrazione di Saleh, in particolare era stato Ministro degli Esteri prima di rompere, negli anni ’90, con il partito unico presidenziale, il Congresso popolare generale (Cpg).

L’ombra di Saleh- lo Yemen ha dunque dato il primo segnale di un difficile cambiamento politico, sul quale grava l’imponente presenza di Saleh, formalmente ancora alla presidenza (ma senza alcuna carica ufficiale): rientrato in patria proprio oggi al termine di una lunga convalescenza in Arabia Saudita, a seguito dell’attacco subito nel giugno scorso e nel quale era rimasto ferito (e dato inizialmente per morto da diverse fonti), aveva firmato mercoledì (23 novembre ndr) un memorandum, di comune accordo con le opposizioni, che prevedeva le sue dimissioni entro 90 giorni dalla ratifica.

Tommaso Palmieri