Giovanardi e il servizio indecente del Tg3

A Carlo Giovanardi il servizio del Tg3 sul convegno dei Popolari Liberali non è proprio piaciuto. Il pidiellino ha fortemente polemizzato con la testata diretta da Bianca Berlinguer, puntando l’indice contro la presentazione irrispettosa e faziosa del meeting a cui hanno ieri partecipato anche Angelino Alfano e Silvio Berlusconi. Più precisamente, il senatore non ha gradito la sottolineatura dell’età non più giovanissima di molte fan del Cavaliere presenti ieri al convegno di Verona: “E’ una gratuita spiritosaggine senza senso”, ha tagliato corto in una nota Giovanardi.

Un servizio indecente – “Il Tg3 si vergogni e si scusi per l’indecente servizio sul nostro convegno concluso dal presidente Silvio Berlusconi e dal segretario nazionale del Pdl Angelino Alfano”. Carlo Giovanardi è furioso: il meeting dei Liberali Popolari organizzato ieri a Verona è stato – a suo giudizio – uno straordinario successo, per questo il senatore non ha potuto fare a meno di scagliare il suo pesantissimo anatema contro il servizio confezionato ieri sera dal Tg3. A finire sotto inchiesta è la giornalista Alessandra Carli, “rea” di essersi intrattenuta sulle dimensioni ridotte della sala e sull’età non più verdissima di molte supporter del Cavaliere giunte ieri a Verona. Puntualizzazioni che hanno fatto infuriare Carlo Giovanardi e Agostino Rossini, responsabile provinciale dei Popolari Liberali.

Un’offesa alla verità – “Per il Tg3 – hanno evidenziato ieri sera in una nota – le 800 persone presenti sarebbero state in una ‘piccola sala’ e soprattutto le donne presenti sono state qualificate come ‘non più tanto giovani’. E’ un’offesa per la verità e per le decine di ragazzi e ragazze presenti e soprattutto – hanno concluso Rossini e Giovanardi – è una gratuita spiritosaggine senza senso nei confronti delle donne”.

Maria Saporito