E’ morta Svetlana, l’unica figlia di Stalin

Usa – E’ morta Svetlana Stalina, unica figlia di Stalin, all’età di 85 anni. La notizia è stata diffusa solo oggi nonostante sia scomparsa il 22 novembre scorso. Viveva in incognito ed odiava il suo passato, ma non era riuscita a tagliare i ponti con l’eredità del padre e questo le aveva rovinato la vita

Fuga continua – Da anni si faceva chiamare Lana Peters, era fuggita dall’Urss nel 1969 per rifugiarsi prima in India poi negli Usa e infine in Gran Bretagna, con la figlia avuta dall’ingegnere Wesley Peters, dove visse anche in un ostello per poveri. A Mosca tornò solo per un breve periodo: ovunque andava non riusciva a liberarsi del suo passato, si sentiva prigioniera e schiava della storia di suo padre.

Vita nel silenzio – Scrisse due autobiografie di enorme successo, parlava di Stalin come di “un uomo semplice. Rozzo, molto crudele. Nulla in lui era moderato. Era molto semplice con noi. Mi voleva bene e voleva che diventassi una marxista ben educata”. La donna ha avvolto la sua vita nel silenzio, persino le pompe funebri si sono rifiutate si confermare la notizia del decesso.

Michela Santini