No Impact Day: raccontare la propria giornata a impatto zero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:08

Fare una scommessa con se stessi e con gli altri, con le abitudini e con gli ostacoli. Una scommessa che sia capace di far vivere giornalmente un cambiamento e di dimostrare che tale cambiamento non è poi così impossibile da ottenere. Una scelta e soprattutto la voglia di raccontarla, di mostrarla, di condividerla. C’è questo alla base di No Impact Day, l’iniziativa lanciata dal giornale web IlCambiamento (www.ilcambiamento.it) assieme alla giovane casa video-editrice mt0 (Macroticonzero, www.mt0.it ) con la quale si permetterà a tutti coloro che parteciperanno di mostrare attraverso un video o un breve racconto come vivono una loro giornata a impatto zero.

No Impact Man”: sulle orme di Colin Beavan – Quotidianamente un controcanto per fortuna costante e intenso si oppone e mostra tenace resistenza agli abusi che vengono commessi sull’ambiente. Nel coro si è alzata la voce di Colin Beaver, scrittore newyorkese ecologista che provocatoriamente ha lanciato una sfida: vivere in maniera “ecologicamente corretta” nel cuore di Manhattan. Una follia, un gesto estremo che rischiava di essere l’ennesima goccia nell’oceano, ma che ha portato Beaver e la sua famiglia a vivere per un intero anno senza elettricità, automobile, tv, nuovi acquisti e spazzatura, soltanto riciclo e cibi naturali. Da questa esperienza ne è nato un docureality realizzato da Laura Gabbert e Justin Schein intitolato No Impact Man che ha avuto diverse menzioni da parte dei media internazionali ed è stato selezionato al Sundance Film Festival 2009 , importante festival internazionale del cinema indipendente. In Italia il libro nato dall’esperienza della famiglia Beaver è stato tradotto nel 2010 da edizioni Cairo, mentre il film viene distribuito dalla giovane casa video-editrice mt0, in uno speciale cofanetto che oltre al docureality contiene anche un cortometraggio a sorpresa e una raccolta di interviste sul vivere ad impatto zero in Italia.

Video e racconti di giornate a impatto zero – Partendo dall’esperienza di Colin Beaver, IlCambiamento e mt0 hanno lanciato l’iniziativa No Impact Day – Una giornata a impatto (quasi) zero. Rivolgendosi a tutti coloro che vogliono realizzare un cambiamento nelle abitudini e negli stili di vita e che soprattutto hanno voglia di mostrarlo, IlCambiamento e mt0 danno la possibilità ai partecipanti di raccontare la propria giornata a impatto zero attraverso un video di massimo 10 minuti o un racconto che non superi le 8000 battute e che può essere corredato anche da fotografie. Dopo il 31 dicembre 2011, termine ultimo per l’invio del materiale, i contributi saranno selezionati selezionati da Morgan Menegazzo, regista di Warology e direttore del progetto mt0, Daniel Tarozzi, direttore responsabile del IlCambiamento.it e curatore del libro informazione allegato al documentario No Impact Man, dalle redazioni di mt0 e de IlCambiamento.it, e dalla blogger Claudia Selvetti. Le opere ritenute idonee verranno pubblicate sul sito dell’iniziativa (noimpactday.ilcambiamento.it) e alla fine i video ed i testi migliori verranno inseriti in un lungometraggio collettivo e in un ebook che saranno distribuiti duranti gli incontri nazionali per la promozione di stili di vita sostenibili. Con questa iniziativa vengono dunque lanciati una sfida, un appello ed anche un richiamo; viene data la possibilità di mostrare come nella vita di tutti i giorni si può essere in grado nei modi più diversi di gettare le basi per una vera svolta atta a salvaguardare l’ambiente e il pianeta. Fare leva sulla voglia di raccontarsi e di raccontare la propria esperienza, fa di No Impact Day non solo un contenitore di proposte e modelli da seguire, ma anche di prove artistiche, dove il desiderio di mostrare che un’alternativa possibile esiste trova un’unione perfetta con la voglia di esprimersi e di comunicare.

Per maggiori informazioni e per partecipare: http://noimpactday.ilcambiamento.it/

Andrea Camillo

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!