Sciopero generale dei trasporti pubblici il 15 dicembre

er 24 ore trasporti fermi – E’ previsto per il 15 e 16 di dicembre lo sciopero nazionale dei trasporti pubblici indetto da tutti i sindacati di categoria per sostenere la vertenza relativa alla trattativa e sottoscrizione del nuovo contratto della Mobilità, irrisolta da oltre tre anni e aggravata dai tagli dei fondi ai trasporti locali e ferroviari previste nell’ultima finanziaria.

Senza risorse non si può garantire il servizio – Secondo i sindacati con i tagli ai fondi statali effettuati a scapito della categoria, non si potrà prevedere il mantenimento di tutta la forza lavoro necessaria a garantire il servizio ai cittadini, tantomeno l’assunzione di nuove risorse. Tutto questo avrebbe gravi conseguenze sul trasporto pubblico di tutto il territorio nazionale, già pesantemente ridotto nel servizio soprattutto per quanto riguarda i treni notturni.

Trasporti urbani e ferroviari – Il 15 si fermeranno tutti i dipendenti che lavorano sulle linee extraurbane mentre il 16 toccherà agli autisti di tram, autobus, metro e tutti i servizi urbani. Gli addetti al trasporto ferroviario incroceranno le braccia dalle 21 del 15 dicembre fino alla stessa ora del 16. La protesta è stata sottoscritta dai sindacati Filt Cgil, Filt Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti, Orsa trasporti, Faisa e Fast, e visto l’alto numero di associati, sarà davvero difficile muoversi in quei giorni.

Marta Lock