300mila euro per non divulgare un video hard

E’ stato questo il prezzo del silenzio – Un tossicodipendente, d’accordo con l’uomo protagonista del video, aveva estorto ben 300mila euro al broker che lo frequentava e con il quale si era divertito non sapendo di essere ripreso da una telecamera. Il filmato del loro incontro sessuale non rivela il volto del complice del tossicodipendente, ma quello del broker era ben visible. Perciò l’uomo si è piegato al ricatto pagando in cinque anni fino all’ultimo centesimo della cifra estorta.

Stanco del ricatto – Il 38enne Luca Cogoni, autore del bieco ricatto, aveva contattato l’uomo poco dopo i primi incontri con il suo complice e aveva iniziato le continue richieste di denaro, che diventavano sempre più pressanti e di maggiore entità arrivando a un totale di 300mila euro. Il broker perciò, stanco del continuo ricatto e dell’esborso di denaro sostenuto, aveva denunciato il fatto ai carabinieri che si erano appostati durante l’ultima consegna riprendendo lo scambio di denaro con una telecamera.

5 anni e 4 mesi – Per Cogoni erano scattate subito le manette, in quanto colto in flagranza di reato e ora è stato finalmente condannato a 5 anni e 4 mesi. Il suo legale però ha chieso per lui gli arresti domiciliari in una comunità di recupero, per permettergli di uscire dalla tossicodipendenza.

Marta Lock