Libera serpenti velenosi per protesta

Libera serpenti per portesta – E’ successo in India. Un incantatore di serpenti ha deciso di liberare decine di serpenti, fra cui molti esemplari velenosi e un cobra,  all’interno dell’ufficio comunale di Haraiya, nello Stato settentrionale dell’Uttar Pradesh nell’India nord-occidentale. Quest’uomo, di nome Hakkul, avrebbe voluto così protestare contro la presunta corruzione e malcostume delle autorità del paese.

Mancata concessione del lotto – Le leggi locali prevedono a favore dei cittadini più poveri la possibilità della concessione gratuita di un lotto. In seguito all’ennesimo rifiuto di iniziare la pratica per la concessione di un piccolo appezzamento di terreno pubblico per i suoi rettili, Hakkul ha liberato nell’ufficio del Fisco tutti i suoi serpenti. “Me l’avevano promesso le autorità competenti” ha precisato, “ma siccome mi sono rifiutato di pagare bustarelle, nessuno mi ha dato retta”. Dopo aver aspettato a lungo si è recato nell’ufficio e, invece di lamentarsi, gli ha lasciato i serpenti come segno di protesta. «Erano due anni che aspettavo. Sono un ambientalista convinto, e ho chiesto aiuto al governo. Dopo aver pazientato così a lungo, non mi restava che portare i miei serpenti all’ufficio e lasciarceli».

Nessun ferito, serpenti recuperati – L’azione ha portato ad attimi di caos in cui impiegati e dipendenti dell’ufficio hanno reagito scappando e tirando oggetti ai serpenti in libertà, facendololi solo agitare ulteriormente.Fortunatamente non ci sono stati feriti e sono stati recuperati già una trentina di serpenti, mentre diversi incantatori sono alla ricerca di altri esemplari nella zona.

 

Michela Santini