Gettavano pietre dal cavalcavia, fermati 12 minorenni

Lanciavano pietre dal cavalcavia – I carabinieri delle stazioni di Acilia e Ostia antica hanno identificato gli individui che negli scorsi giorni avevano lanciato pietre da un cavalcavia danneggiando alcune macchine di passaggio e ferendo un conducente. Le indagini sono state avviate a seguito della denuncia sporta da alcuni automobilisti che tra il 28 e 29 novembre si erano trovati a transitare lungo viale dei Romagnoli (Roma), all’altezza di Dragona: mentre superavano il cavalcavia Zelia Nuttal, i veicoli erano stati colpiti da alcune pietre, sufficientemente grandi da danneggiare sia i parabrezza che la carrozzeria.

Un gioco pericoloso – Non ci è voluto molto perché gli inquirenti scoprissero i colpevoli, 3 dei quali sono stati colti in piena flagranza di reato. Si tratterebbe di 12 ragazzini di età compresa tra i 12 e i 14 anni che da due settimane si radunavano sul cavalcavia incriminato per sfidarsi a questo gioco stupido e pericoloso; adesso dovranno rispondere di lancio pericoloso di cose, danneggiamento aggravato e lesioni personali. I ragazzini sono stati accompagnati in caserma ed interrogati dai militari alla presenza dei rispettivi genitori. E’ stata proprio la collaborazione delle famiglie a consentire ai carabinieri di individuare gli altri 9 colpevoli, tutti studenti di una scuola media di Acilia. Ora spetterà all’Autorità Giudiziaria dei minori decidere cosa fare perché solamente tre di loro hanno 14 anni mentre gli altri, più piccoli, secondo la legge non sono imputabili di alcun reato.

Irene Lorenzini