Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Rubano batterie da un’isola ecologica e finiscono in carcere

CONDIVIDI

Rumori Sospetti – Due persone sono finite in manette perché sorprese a trafugare materiale da un isola ecologica; è successo nella zona di Rencaccio, Siena, nel primo pomeriggio di ieri. Alcuni agenti di polizia locali, incaricati di svolgere un servizio di prevenzione furti, stavano controllando un auto parcheggiata nella via antistante l’ecopiazzola quando si sono insospettiti avvertendo dei rumori provenire dalla vicina isola ecologica che a quell’ora avrebbe dovuto essere chiusa. Avendo notato che la recinzione del deposito era stata danneggiata, gli agenti hanno deciso di entrare per verificare se vi si fossero intrufolati o meno degli intrusi.

Le avrebbero rivendute in Romania – La prima ad essere notata dalla polizia è stata una donna che, accortasi della presenza della pubblica sicurezza, era corsa a nascondersi all’interno dell’autocarro dove il suo complice stava depositando alcune batterie per veicoli appena rubate da un capannone. I due, un 38enne ed una 39enne romeni residenti ad Arezzo, una volta fermati dalla polizia hanno spiegato che le batterie trafugate erano destinate al mercato Romeno dove avrebbero potuto essere rivendute. L’uomo e la donna sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato e per loro è scattata anche la denuncia per trasporto illegittimo di accumulatori di energia poiché i due non risultano iscritti all’Albo dei Gestori Ambientali: al momento si trovano in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Irene Lorenzini