Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Dia confisca beni ad usuraio per oltre 7 milioni di euro

CONDIVIDI

Un patrimonio da re – La Direzione Investigativa Antimafia (Dia) di Lecce ha confiscato beni per oltre 7 milioni di euro, tutti riconducibili alla proprietà del 48enne Cosimo Damiano Surgo, ex operaio dell’arsenale di Taranto condannato a sei anni ed otto mesi di reclusione con l’accusa di usura aggravata.

Reddito sospetto – L’inchiesta ha preso il via qualche anno fa, quando alcune indagini patrimoniali svolte dalla Dia hanno posto in evidenza la sproporzione tra il piccolo reddito dichiarato dall’uomo, conforme a quello percepito da qualsiasi altro operaio, e l’enorme quantità di beni intestati a suo nome che ha fatto presumere agli agenti che Surgo potesse usufruire di entrate economiche importanti e non dichiarate.

Sequestrati numerosi beni – Nel dicembre del 2009, la Dia sequestrò allo strozzino numerose proprietà tra le quali si contano otto appartamenti, due ville lussuose, due locali commerciali, cinque auto e 19 ettari di terreno: il tutto per un valore complessivo di 7 milioni di euro; adesso tutti i beni sono stati sottoposti a confisca. Invece, nei confronti dell’uomo è stata disposta una misura preventiva che per i prossimi tre anni gli impone la residenza obbligata a Lizzano (Taranto), comune di residenza, sotto la stretta sorveglianza degli agenti di polizia.

Irene Lorenzini